Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2010

Cancro al seno: nuove terapie personalizzate

Cancro al seno, nuovo farmaco Cure personalizzate per guarire

Alcuni tumori della mammella sono più aggressivi e richiedono una terapia pre-intervento. Una nuova molecola aumenta la possibilità di riuscita dell'operazione se associata alla chemioterapia, portando la sopravvivenza senza recidiva al 71%. Lo rileva una ricerca italiana pubblicata su The Lancet

Il tumore al seno oggi si sconfigge. In Italia vengono diagnosticati 38 mila caso all’anno, 152 ogni centomila donne. E la mortalità è del 17 per cento. Ma alcuni carcinomi, in uno stadio avanzato, sono più resistenti e non sono operabili. Le dimensioni non consentono ai medici di poter intervenire subito e richiedono una chemioterapia pre-operatoria. Una condizione questa che interessa una malata su dieci (6-10%). Oggi però un nuovo farmaco ha dimostrato di essere efficace se abbinato alla cura che precede l’intervento. Si chiama trastuzumab e il 71% delle donne colpite dal tumore del seno HER2-positivo localmente avanzato e cu…

Arance della salute per sostenere la ricerca sul cancro

'Le Arance della Salute': Le arance siciliane scendono in piazza a sostegno della ricerca sul cancro



“Le Arance della Salute” è una vendita speciale promossa da Airc per sabato 30 gennaio per finanziare nuovi progetti di ricerca sul cancro.
Nelle principali piazze delle città Italiane si distribuiranno 435 mila reticelle, contenenti 3 kg di Arance Rosse di Sicilia a fronte di un contributo di 9 euro. L’iniziativa vuole essere soprattutto informativa, e le arance sono simbolo del principio della corretta alimentazione che si vuole diffondere: il 50% dei tumori dipende da stili di vita scorretti e il 30% da cattive abitudini alimentari.
L’arancia è indice di dieta vegetariana, ritenuta basilare per la prevenzione. Unita alle reticelle si troverà anche la guida “I pro e i contro della dieta vegetariana”, corredata da 9 ricette realizzate da “La Cucina Italiana” con ingredienti considerati ideali per prevenire il cancro. In particolare l’arancia rossa di Sicilia è particolarmente ri…

Tumore al seno e mastectomia : buone notizie dall'America

(AGI) - Londra, 26 gen.
- Un nuovo trattamento contro il cancro al seno, che sfrutta le microonde per "cucinare" il tumore, potrebbe salvare migliaia di donne dalla mastectomia. A metterlo a punto e' stato un gruppo di ricercatori della Oklahoma University Cancer Institute, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Daily Mail. I ricercatori sono convinti che questo nuovo trattamento, chiamato 'termoterapia a microonde', sia in grado di ridurre fino al 90 per cento le probabilita' che una donna abbia bisogno di una mastectomia. La ricerca ha inoltre dimostrato che il nuovo trattamento e' molto efficace soprattutto se somministrato insieme alla chemioterapia.

Il riscaldamento del tumore fino a 50 gradi centigradi non distrugge solo le cellule tumorali, ma sembra anche aumentare l'efficacia dei farmaci chemioterapici. Lo studio ha dimostrato che anche le donne affette da tumori di grandi dimensioni - superiori ai 5 centimetri di diametro - posso…

Tumore al seno aumenta tra le giovani

I tumori al seno sono in aumento, soprattutto nelle giovani.
Il numero di nuove neoplasie fra le donne fra i 25 e i 44 anni negli ultimi 6 anni ha segnato una crescita del +28,6% contro un 13,8% di crescita del totale di questo tipo di tumori. La causa è la sempre maggiore esposizione agli agenti cancerogeni rispetto al passato. A dirlo è uno studio italiano pubblicato dal Journal of Experimental and Clinical Cancer Research.


A cura del prof. Massimo Vergine

per approfondimenti . www.senologia.eu

Tumore al seno: mammografia tridimensionale potrebbe svelare tumori nascosti

SALUTE: MAMMOGRAFIA IN 3D (tridimensionale) SVELA TUMORI NASCOSTI/ANSA
(ANSA) -
ROMA, 21 GEN -

Le immagini in 3D non solo servono a ricreare mondi fantastici come in Avatar, ma possono essere utilizzate anche per scopi piu' pratici come la diagnosi precoce dei tumori al seno. In questo caso pero' non servono occhialini ma una strumentazione avanzata che permette di fare una Tomosintesi, cioe' una mammografia tridimensionale: in Italia ce ne sono tre, e l'ultima arrivata e' stata presentata oggi a Roma. Il primo centro diagnostico del centro-sud che usa questa nuova metodologia e' la clinica Paideia della capitale: ''

La Tomosintesi e' uno strumento diagnostico che permette di studiare la mammella 'a strati' - spiega Barbara Pesce, la responsabile del centro che utilizza questa tecnica, la clinica Paideia di Roma - Questo si traduce in un grande vantaggio nel caso di seni difficili da leggere, come ad esempio quelli 'densi', che possono…

Cancro: sopravvivere al marito-libro di Cristina Wuhrer

Cancro, sopravvivere al marito PRESENTAZIONI. Al Sancarlino domani si parla del libro della psicoterapeuta Cristina Wührer
Un manuale semiserio su una brutta avventura che segna nel corpo e nelle relazioni
21/01/2010e

Cristina Wührer
Sarà presentato domani (ore 17, Sancarlino, corso Matteotti) il libro di Cristina Wührer
Sono oltre 400.000 le donne italiane colpite da tumore al seno. Tante e tutte diverse tra loro. C'è chi ne parla e chi preferisce il silenzio; chi condivide con altri sofferenze e speranze, scegliendo magari il sorriso e persino l'ironia. Come il recente «manuale semiserio» che invita a «Sopravvivere al marito quando si ha un cancro» (ed. Medicea, euro 10) della bresciana Cristina Wührer. Psicologa e psicoterapeuta, da trent'anni lavora in un reparto di oncologia; qualche anno fa ha avuto un cancro al seno. Duplice esperienza, esistenziale e professionale, da cui esce questo testo - lieve e «terapeutico» - dedicato alle tante «compagne di avventura».
Un'a…

Prevenzione cancro del seno e dieta mediterranea

La Dieta mediterranea risponde al tipo di alimentazione più comune nel nostro paese anche se non sempre vengono seguite le indicazioni di base che fanno si che sia una delle soluzioni alimentari migliori che esistano. La dieta mediterranea agisce anche contro il cancro al seno perchè alimenti come frutta, verdura, legumi, pesce e olio extra vergine di oliva e pochi grassi animali sono in grado di modulare i livelli degli estrogeni dannosi che poi provocano il tumore al seno, che vi ricordo colpisce una donna su 8. Le abitudini alimentari scorrette e il fumo sono tra i maggiori responsabili dei tumori, pare provochino il 65% dei tumori.
L’alimentazione tipica dei paesi occidentali vede crescere di più uno stile di vita sedentario e un’alimentazione ricca di grassi e sempre più povera di fitoestrogeni. Uno studio condotto dal dottor Giuseppe Carruba direttore del Dipartimento di Oncologia Sperimentale dell’ospedale civico di Palermo ha analizzato dal 2002 lo stile di vita ed alimentare d…

Diagnosi di tumore della mammella: in alcuni casi utile alternare risonanza magnetica e mammografia

Diagnosi di tumore mammario: può essere utile per le donne ad alto rischio alternare la mammografia all’MRI ?
gen 12th, 2010 |

Ricercatori dell’MD Anderson Cancer Center dell’Università del Texas negli Stati Uniti, in occasione del 31esimo CRTC-AACR San Antonio Breast Cancer Symposium, hanno presentato i risultati di una ricerca sull’importanza del’impiego della risonanza magnetica per immagini ( MRI ) alternata, ad intervalli di sei mesi, alla mammografia, nell’individuazione del tumore alla mammella.

La MRI è conosciuta per essere un esame più sensibile, rispetto alla mammografia, nell’individuazione dei tumori al seno, con una percentuale di accuratezza che va dal 71 al 100% rispetto al 16-40% della mammografia.

I test di screening da effettuare annualmente nelle donne ad alto rischio dovrebbero pertanto comprendere: mammografia alternata a risonanza magnetica, e un esame clinico del seno.

I Ricercatori dell’MD Anderson Cancer Center, si sono posti l’obiettivo di verificare i vanta…

Cellule staminali e cancro al seno

Cancro al seno, più grave se le staminali sono numerose

08 gennaio 2010.

Cellule staminali non solo killer, ma anche in grado di determinare, in base al loro numero, la gravità della progressione del tumore al seno, una delle malattie che colpisce circa 35.000 donne ogni anno.

La scoperta è dei ricercatori italiani dell' Ifom-Ieo (Istituto europeo di oncologia di Milano).Gli studiosi sanno già da tempo che i vari tipi di tumore alla mammella presentano caratteristiche estremamente diverse, che ne influenzano l'aggressività, il decorso clinico, ed infine la prognosi. Ora un gruppo di ricercatori italiani guidati da Pier Paolo Di Fiore e Pier Giuseppe Pelicci, ha scoperto che questa eterogeneità è riconducibile al differente contenuto in cellule staminali tumorali.La ricerca, pubblicata dalla rivista internazionale Cell e condotta al Campus Ifom-Ieo da scienziati dell'Ifom(Fondazione Istituto Firc di Oncologia Molecolare) e all'Università degli Studi di Milano, dimostra che…

Video: Sony VAIO W rosa contro il tumore al seno

Nonostante l'abbondanza dei prodotti mobile proposti nel mese di settembre, Sony non dimentica i suoi impegni sociali e rinnova anche quest'anno nel mese di ottobre la sua iniziativa per combattere il tumore al seno. E' sempre un piacere vedere grandi aziende e produttori a supporto della ricerca e della prevenzione del tumore al seno, con progetti ed iniziative per il pubblico consumer.

Se quindi siete in procinto di acquistare un netbook e ricercate qualcosa di originale e geek, questo è il momento giusto per comprare. Sony ha annunciato (via Netbooked) il suo nuovo VAIO W pink (color rosa) Special Edition, che potete osservare nel video qui sopra a confronto con il Lifestyle PC, VAIO P.

La confezione comprende un mouse e custodia rosa in neoprene per il netbook. Il VAIO W pink possiede uno schermo da 10.1 pollici, processore Intel Atom N270, 1GB di memoria RAM e hard disk da 160GB. Sony, per quest'iniziativa, devolverà 110.000 dollari alla ricerca sul cancro al seno…