Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Cancro al seno: ridurre il rischio

Miti comuni circa il cancro al seno abbondano, diffusa attraverso il passaparola e Internet, donne spaventoso inutilmente.




Nonostante le voci, non è possibile ottenere il cancro al seno da coperte elettriche, deodorante, forno a microonde uso, o sotto-wire reggiseni, dice l'European Cancer Society (ACS). Il National Cancer Institute (NCI) ha trovato alcuna associazione tra aborti spontanei e indotti e il cancro al seno , dissipando un altro mito popolare.



Questo non vuol dire che il vostro stile di vita non importa. L'ACS afferma che le vostre abitudini sanitarie possono giocare un ruolo nel contribuire a ridurre il rischio di questa grave malattia, e sono particolarmente importanti quando si invecchia.



Una donna europea è un 1-in-8 rischio di sviluppare la malattia, ma rischio di vita complessivo aumenta notevolmente dopo i 40 anni. Secondo l'ACS, circa due su tre donne con carcinoma mammario invasivo sono l'età 55 anni o più quando vengono diagnosticati.



Mammograf…
Protesi al seno e il rischio di tumore. E' giustificato l’allarme? La possibile rottura delle protesi e il conseguente probabile rischio di tumore non è dimostrato scientificamente. L’utilità comunque di un controllo ecografico annuale E’ stato il quotidiano Liberation a pubblicare per primo la notizia: le autorità sanitarie francesi sono preoccupate per il rischio di tumore nelle donne che hanno protesi al seno Pip (Poly Implants Prosthéses). Addirittura, la portavoce del Governo francese, Valerie Pecresse, ha annunciato “l'urgenza che tutte le donne che portano protesi Pip ritornino dal chirurgo”. Qual è il problema? Queste protesi sarebbero riempite di gel al silicone industriale non conforme, avrebbero un alto rischio di rottura con conseguente infiammazione e, forse, tumori. Il gel delle Pip sarebbe diverso da quello dichiarato e valutato per ottenere il certificato necessario nell'Unione europea.  Per l’Italia il potenziale rischio legato alle protesi Pip non è un…

Tumore al seno: diabete e obesità aumentano il rischio nelle over 60

Per le over 60, diabete e obesità sono un binomio decisamente “perdente”, soprattutto perché aumenta il rischio di essere colpite dal tumore al seno. Se sono già numerose le sperimentazioniche hanno stabilito una connessione tra l’obesità e il cancro al seno, questo nuovo studio aggiunge un altro fattore di rischio oncologico importante, il diabete. Un nuovo importante tassello per la lotta al cancro al seno e, soprattutto, per la prevenzione di questa forma tumorale che colpisce migliaia di donne ogni anno. Il rapporto con il sovrappeso era già noto, ma “il legame con il diabete non era ancora emerso chiaramente”, ha osservato l’autore della ricerca, Hakan Olsson, professore di oncologia dell’Università di Lund, in Svezia. La sperimentazione sarà presentata nei prossimi giorni in occasione dell’appuntamento internazionale con la ricerca sul tumore al seno, il San Antonio Breast Cancer Symposium, in Texas. Per delineare questo nuovo profilo dei soggetti maggiormente esposti al rischi…