Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

Capezzoli introflessi : cause e modalità di correzzione chirurgica

CAPEZZOLI INTROFLESSI

Cosa si intende per capezzoli introflessi



I capezzoli introflessi  sono  un anomalia abbastanza frequente da cause verosimilmente di origine genetica: infatti è facile riscontrarlo in generazioni successive della stessa famiglia.

Può essere bilaterale o monolaterale.

Secondo alcune teorie è dovuto ad un arresto di sviluppo per la mancanza di fibre muscolari che nascono dalla placca muscolare dell'areola associato talvolta a tralci fibrosi che trattengono i dotti galattofori.

I capezzoli introflessi possono provocare sia disturbi di ordine psicologico sin dall'adolescenza sia di natura fisiologica quale la difficoltà e talvolta l'impossilità all'allattamento

Forme di capezzoli introflessi

Esistono vari gradi di capezzolo introflesso. che vanno da una forma lieve nella quale il capezzolo è introflesso a riposo ma si estroflesse dietro stimolo manuale o al freddo , fino a forme più gravi nelle quali il capezzolo rimane introflesso anche sotto stimolo.T…

Mammella tuberosa

Mammella tuberosa


La mammella tuberosa è una malformazione di sviluppo ghiandolare così chiamata per la somiglianza con una radice tuberiforme.


La base della mammella è ridotta sia nel diametro orizzontale che nel diametro ventrale e durante lo sviluppo si proietta in avanti ma non raggiunge la caratteristica di mammella normale.

I primi chirurghi che negli anni 70 hanno studiato la malformazione delle mammelle tuberose dal punto di vista anatomico hanno concluso sulle seguenti alterazioni

1) ipertrofia del complesso areola-capezzolo


2) pseudoerniazione del contenuto mammario attraverso l'areola


3) ipoplasia mammaria frequentemente associata ad asimmetria


4) restringimento verticale con riduzione del diametro super-inferiore della base della mammella


5) restringimento del diametro trasversale della base della mammella

Possibili cause della mammella tuberosa

Durante l'età puberale con lo stimolo ormonale si verifica di solito lo sviluppo della mammella sia della base che della proie…

Mastoplastica additiva Dual Plane

La mastoplastica additiva Dual Plane può essere considerata una particolare variente dell'impianto retromuscolare.




Infatti questa tecnica prevede la preparazione di una tasca al di sotto del muscolo grande pettorale staccando questo dalla parete toracica a livello del solco mammario, preservando assolutamente le inserzione del muscolo allo sterno (Dual Plane tipo I )



Si può inoltre , a seconda del caso clinico, scegliere di di effettuare uno scollamento del muscolo dalla ghiandola (in posizione quindi retroghiandolare) sino alla base dell'areola ( Dual Plane tipo II), o ancora proseguire sino al margine superiore dell'areola ( Dual Plane tipo III).



In tal modo si riesce ad alloggiare in maniera ottimale ed armoniosa il polo inferiore della protesi coperta da tessuto ghiandolare e nel polo superiore e medio dal muscoo grande pettorale ottenendo un effetto "lifting".



L'indicazione alla tecnica Dual Plane si ha nei casi di ptosi mammaria moderata.



Da rilevare ch…