Tumori e ricostruzione mammaria "La bellezza ritrovata": a Bari la serata-evento per sensibilizzare

BARI - 
Un congresso scientifico, ma anche un grande evento che si rivolge e coinvolge la società, nel senso più ampio: i pazienti e i medici, certo, ma anche le associazioni, la politica, gli artisti. Si apre il 25 settembre, al Teatro Petruzzelli di Bari, il 62esimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, Sicpre, la più grande e rappresentativa associazione di chirurghi plastici nel nostro Paese. L’evento inaugurale è La Bellezza Ritrovata, una serata di informazione ed entertainment dedicata alla ricostruzione mammaria. Come ogni anno, il Congresso Nazionale costituisce il momento scientifico più alto e più completo, la ribalta delle ultime conquiste della Specialità. In particolare, l’edizione 2013 vede una forte partecipazione di esperti internazionali e tanti momenti di formazione e aggiornamento. 

Tra i temi in programma, le nuove frontiere nell’utilizzo delle cellule staminali, il ruolo e le possibilità del laser e, ovviamente, lo stato dell’arte nella ricostruzione della mammella, tra tessuti autologhi e materiale eterologo. Il professor Michele Pascone, il presidente che riporta l’evento nella città di Bari dopo ben 29 anni, dedicandolo alla memoria del suo maestro Domenico Dioguardi, lo descrive così: «Alla dimensione scientifica abbiamo affiancato un momento di comunicazione rivolto a tutti, che raccoglie le testimonianze e racconta le emozioni delle pazienti. Non un semplice scambio di esperienze, ma un arricchimento personale basato su utili, anche se brevi, spunti informativi su prevenzione, diagnosi e tecniche di cura innovative. Perché il tumore al seno, ma anche le possibilità di ricostruzione, non sono solo un tema da addetti ai lavori». 

Quello alla mammella è infatti il più diffuso tumore femminile: rappresenta il 29% dei carcinomi che colpiscono le donne, con un’incidenza di una donna su 8 nell’arco della vita (dati AIRC, Associazione Italiana per la Lotta sul Cancro). È nata così La Bellezza Ritrovata, una serata-evento, ma soprattutto un modo di affrontare malattia e guarigione. «La Chirurgia Plastica – dice ancora il presidente Pascone – può e deve dare un messaggio di forza e positività, perché è in grado di ripristinare l’immagine di sé che la malattia ha compromesso». Insomma, un messaggio di speranza e un’esperienza di condivisione, tasselli fondamentali per superare gli aspetti più logoranti della malattia. 

LA BELLEZZA RITROVATA: COME DOVE QUANDO La Cerimonia Inaugurale si articola attraverso un percorso narrativo che ricalca i “capitoli” dell’esperienza reale: Il corpo che tradisce, La bellezza ferita, La rinascita. Con la regia di Rob H. Budde, maestro nel dosare informazione, emozione e intrattenimento, la serata si articola in una serie di interventi artistico/culturali multidisciplinari. Dalle intense testimonianze di Maria Antonietta e Katia, dal dolore e dalla forza di reazione interpretati dall’attrice Carmela Vincenti, fino alla musica del maestro Paolo Lepore e al pas a deux coreografato da Ileana Pace, tutto esprime l’universo femminile.

Per maggiori informazioni vai su mastoplasticaroma.com

Tumore al seno:mammografia utile prima dei 50 anni

(AGI) - Washington, 10 set. -
 Una nuova analisi condotta da Blake Cady dell'Harvard Medical School ha scoperto che la maggior parte dei decessi per tumore  al seno si verifica tra le donne piu' giovani che non sono incluse nei programmi di screening mammografico.
L'indagine, pubblicata sulla rivista 'Cancer', indica che lo screening prima dei cinquant'anni dovrebbe essere maggiormente incoraggiato. La necessita' di ricorrere in giovane eta' alle mammografie per prevenire le morti per tumore alla mammella e' un tema molto controverso. I risultati dello studio suggeriscono un abbassamento della soglia minima per sottoporsi all'esame, soglia che negli States va dai cinquanta ai settantaquattro anni. La ricerca ha analizzato la storia clinica di 609 donne decedute per cancro al seno: il 29 per cento era costituito da donne sottoposte a screening contro il 71 per cento di donne non sottoposte a mammografia. Di tutte le morti, solo il 13 per cento si e' verificato nelle donne dai 70 anni in su mentre il 50 tra quelle sotto i 50. 

Per maggiori informazioni sul tumore al seno   www.senologia.eu

Screening Asl Roma 6 per tumore al seno e al colon retto, dal 10 settembre a Pomezia

Screening Asl per tumore al seno e al colon retto, dal 10 settembre a Pomezia 04 settembre 2018, ore 09:19 ...