Passa ai contenuti principali

Cos'è lo screening ginecologico e linee guida del Ministero della Salute

Cos'è lo screening ginecologico e linee guida del Ministero della Salute

Screening ginecologico, cos'è? Quali sono le linee guida del Ministero della Salute per gli esami gratuiti previsti in Italia.


Cos'è lo screening ginecologico? E' uno strumento utile per la prevenzione delle patologie a carico del collo dell'utero, ma anche delle ovaie, delle tube, dell'endometrio. Il tumore del collo dell'utero è al quinto posto per incidenza, subito dopo il cancro al seno, il tumore del colon retto, il cancro del polmone e quello dell'endometrio.
I controlli periodici sono il miglior strumento di prevenzione che possiamo utilizzare. Quali sono gli screening ginecologici che vengono consigliati alle donne? E quali sono le linee guida del Ministero della Salute?

Screening ginecologici e linee guida


Le linee guida del Ministero della Salute per gli screening ginecologici individuano principalmente quattro patologie da tenere d'occhio: per ognuna di esse sono previsti degli esami diagnostici volti a diagnosticare eventuali malattie con diagnosi precoci che aumentano le possibilità di poter guarire.

  • Per la prevenzione del tumore della cervice uterina le linee guida consigliano di eseguire un pap test ogni anno dai primi rapporti sessuali. E' un esame semplice, che non è doloroso: solo un po' di fastidio, niente di più.

  • Per la prevenzione dei tumori dell'utero e delle ovaie bisogna eseguire ogni anno una visita ginecologica di controllo, così come un'ecografia transvaginale.

  • Per la prevenzione del cancro al seno bisogna eseguire uno studio clinico senologico ed ecografico dopo i 25 anni, mentre dai 40 anni in poi lo strumento migliore per la prevenzione è la mammografia insieme all'ecografia mammaria.

E' sempre bene sottoporsi allo screening ginecologico, facendo controlli annuali di routine per scongiurare eventuali malattie. Ovviamente se notate sintomi particolari, rivolgetevi sempre al vostro ginecologo di fiducia.
Se non siete ancora state inserite dal vostro medico di base nel programma di screening, chiedete di poter accedere a questi esami gratuiti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il fibroadenoma - notizie utili sulla più frequente patologia benigna della mammella

Il Fibroadenoma


Il fibroadenoma e' il piu' frequente tumore benigno , con una massima incidenza nelle donne giovani tra i 20 e 50 anni.
I fibroadenomi hanno la tendenza ad aumentare di volume durante la gravidanza e a regredire dopo la menopausa.Generalmente si presentano con un nodulo unico ma in circa il 15% dei casi si possono essere multipli.
Il fibroadenoma e' considerato un processo iperplastico che coinvolge una unita terminale dutto –lobulare ed il tessuto connettivo circostante.Dalle ultime ricerche sembra che la cellula originaria del fibroadenoma sia il fibroblasto.
Influenza ormonale e fibroadenoma:Essendo i fibroadenomi costituiti dalle stesse cellule del tessuto mammario normale, essi mostrano uguale risposta della ghiandola mammaria agli stimoli ormonali ed in particolare tendono ad aumentare durante la gravidanza e all’allattamento e a diminuire in menopausa.L’utilizzo di pillola anticoncezionale non sembra influenzare l’incidenza del fibroadenoma , ne provocar…

La Mastopatia Fibrocistica-diagnosi e trattamento

Zucchero e cancro

Il ruolo dello zucchero nel cancro.
Recentemente ho letto molti articoli che ormai danno per certa una correlazione tra abuso di zuccheri e tumore. Il biologo tedesco Otto Heinrich Warburg ( insignito del Nobel per la medicina) ha scoperto che il metabolismo dei tumori maligni dipende molto dal consumo di zucchero. Lo zucchero e in generale le farine bianche una volta ingerite fanno rapidamente salite il tasso di glucosio nel sangue e più questo sale e maggiore è il cosiddetto “indice glicemico”, richiedendo la produzione di insulina per permettere la scissione e l’utilizzo da parte delle cellule. Oltre all’insulina viene rilasciata anche un'altra molecola detta IGF (INsulin-LIKE Growt Factor-I ) che ha la proprietà di stimolare la crescita cellulare . Inoltre sia l’insulina che che lIGF possonoi innescare i fenomeni di infiammazione. E stimolare la crescita delle cellule tumorali (1) Ognuno di noi quindi è libero di scegliere se diminuire il consumo alimentare di zuccheri e farine …