Passa ai contenuti principali

La Curcuma e le proprietà antinfiammatorie nei tumori


La Curcuma e le proprietà antinfiammatorie nei tumori

La curcuma è la principale spezia presente nel curry, al quale conferisce il classico color arancio.
La curcumina è la principale molecola presente nella curcuma è ha un potente effetto antinfiammatorio.
Gli indiani  ne consumano in media l’equivalente di mezzo cucchiaino di caffè al giorno. Infatti risulatano colpiti 8 volte in meno in rispetto al popolo occidentale per quanto riguarda i tumori.
La curcuma è menzionata nei trattati medici indiani,cinesi,tibetani e mediorientali da oltre duemila anni.
Il dottor Bharat Bhushan Aggarwal dell’ M.D. Anderson Cancer Center di Houston ha studiato per molti anni l’effetto dei processi infiammatori quali responsabili dello sviluppo e della progressione dei tumori . E tra i tanti cibi e spezie presenti in natura si è concentrato sullo studio della curcuma. Oggi sull’onda di questo studio molti altri sono stati intrapresi ed ancora si stanno sperimentando sulle proprietà della curcuma nei tumori ed anche sul potenziamento degli effetti insieme a molti chemioterapici.
Secondo recenti studi l’azione della curcuma si esplica nella capacità di inibire il fattore NF-Kappa B che interviene nel processo infiammatorio e che sarebbe in grado di proteggere le cellule tumorali dai meccanismi di difesa immunitaria.
Interessante è anche la scoperta negli ultimo anni che la curcuma viene assimilata meglio dal tratto digestivo se assunta insieme al pepe o allo zenzero.

A cura del Prof. Massimo Vergine
Per approfondimenti sul tumore al seno  www.senologia.eu

Commenti

Post popolari in questo blog

La terapia ormonale ( ormonoterapia) nel tumore della mammella

 Molte pazienti chiedono alcune informazioni sulla terapia ormonale; inserisco quindi alcune informazioni generali su questo argomento
Che cosa è la terapia ormonale detta anche ormonoterapia ? L’ormonoterapia, o terapia ormonale, consiste nella somministrazione di farmaci in grado di interferire con l’attività degli estrogeni, ormoni ritenuti coinvolti nell’insorgenze e nello sviluppo di almeno due terzi dei tumori mammari. Per tale motivo si ritiene che la loro riduzione possa essere un trattamento efficace. I meccanismi di azione fondamentali dell’ormonoterapia sono sostanzialmente tre:
1. impedire alla cellula tumorale di essere influenzata dagli ormoni prodotti dall’organismo attraverso la somministrazione di un antiestrogeno (Tamoxifen);
2. inibire la produzione di estrogeni, bloccando l’azione di un enzima, aromatasi, che trasforma gli androgeni in estrogeni (inibitori dell’aromatasi);
3. inibire la produzione degli estrogeni prodotti dalle ovaie utilizzando gli analoghi dell’LHRH (ablazi…

Carcinomi invasivi-infiltranti della mammella

Il fibroadenoma - notizie utili sulla più frequente patologia benigna della mammella

Il Fibroadenoma


Il fibroadenoma e' il piu' frequente tumore benigno , con una massima incidenza nelle donne giovani tra i 20 e 50 anni.
I fibroadenomi hanno la tendenza ad aumentare di volume durante la gravidanza e a regredire dopo la menopausa.Generalmente si presentano con un nodulo unico ma in circa il 15% dei casi si possono essere multipli.
Il fibroadenoma e' considerato un processo iperplastico che coinvolge una unita terminale dutto –lobulare ed il tessuto connettivo circostante.Dalle ultime ricerche sembra che la cellula originaria del fibroadenoma sia il fibroblasto.
Influenza ormonale e fibroadenoma:Essendo i fibroadenomi costituiti dalle stesse cellule del tessuto mammario normale, essi mostrano uguale risposta della ghiandola mammaria agli stimoli ormonali ed in particolare tendono ad aumentare durante la gravidanza e all’allattamento e a diminuire in menopausa.L’utilizzo di pillola anticoncezionale non sembra influenzare l’incidenza del fibroadenoma , ne provocar…